Statua San Paolo in resina cm 20 dipinta a mano

 12,00

14 disponibili

COD: PB11185PAB Categoria:

Descrizione

Statua San Paolo in resina cm 20

La Statua San Paolo in resina cm 20, rappresenta San Paolo con indosso una veste bianca e un mantello marrone, mentre tiene una spada nella mano sinistra e un libro nella mano destra.
La statua è dipinta a mano e si caratterizza per la grande meticolosità e attenzione a dettagli, come si può notare dalle pieghe della veste, dal viso, dalla barba e dai capelli.

Specifiche tecniche

Peso: 400 g
Materiali: resina
Altezza: 20 cm

 

Statua San Paolo in resina cm 20

Nacque probabilmente verso il 5-10 d.C. a Tarso, città cosmopolita, dove vivevano greci, anatolici, ellenizzati, romani e una colonia giudaica.

Come molti degli ebrei di quel tempo, portava due nomi, uno ebraico Saul, che significava “implorato a Dio” e l’altro era Paulus. Paulus divenne poi il suo unico nome, quando cominciò la sua predicazione in Occidente.

Da giovane andò a Gerusalemme, dove conobbe i cristiani come una setta pericolosa dentro il giudaismo da estirpare con ogni mezzo. Durante la strada per Damasco, il Signore si rivelò a quell’accanito nemico.

Pietro era rimasto senza vista e si recò, accompagnato dai suoi compagni, a Damasco, dove rimase per tre giorni. In quei giorni conobbe la piccola comunità cristiana del luogo. Al terzo giorno si presentò il loro capo Anania, che lo liberò dalla cecità nel nome del Signore. Anania gl’impose le mani guarendolo e poi lo battezzò.
Da quel momento, si può dire, nacque Paolo, l’apostolo delle Genti. Egli decise di ritirarsi nel deserto, per porre ordine nei suoi pensieri e meditare più a fondo il dono ricevuto.

Confortato da questa luce, dopo il ritiro ritornò a Damasco, si mise a predicare con entusiasmo, suscitando l’ira dei pagani, che lo consideravano un rinnegato e tentarono di ucciderlo. Paolo fu costretto a fuggire e a rifugiarsi a Gerusalemme.

Rifugiatosi a Gerusalemme, si fermò qui una quindicina di giorni incontrando Pietro il capo degli Apostoli e Giacomo, ai quali espose la sua nuova vita. Gli Apostoli lo capirono e stettero con lui ogni giorno per ore ed ore, parlandogli di Gesù.

Nel 66 fu arrestato e condotto a Roma. Il tribunale romano lo condannò a morte perché cristiano. Fu decapitato.. I cristiani raccolsero il suo corpo seppellendolo sulla via Ostiense, dove poi è sorta la magnifica Basilica di San Paolo fuori le Mura.

Liberamente da “Santi e Beati

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Statua San Paolo in resina cm 20 dipinta a mano”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *