Statua San Francesco d’Assisi cm 130 in resina

 2.300,00

1 disponibili

COD: S.FRANC.130SIAS Categoria:

Descrizione

Statua San Francesco d’Assisi cm 130 in resina

La statua di San Francesco d’Assisi cm 130 in resina rappresenta la figura del Santo con indosso il tradizionale abito francescano, ovvero una tunica di color bruno, un cordone alla vita, il rosario e i piedi scalzi. Il Santo presenta il tipico taglio alla chierica, che viene realizzato durante il rito della tonsura per il conferimento degli ordini sacri e la consacrazione a Dio. Nella mano destra del Santo poggia una colomba bianca, simbolo di pace e salvezza.

 

Specifiche tecniche

Peso: 19 kg
Materiali: resina
Altezza: 130 cm
Dimensioni base: 33×33 cm

 

Statua San Francesco d’Assisi cm 130 in resina

San Francesco nacque ad Assisi l’anno 1182 da Pietro Bernardone e da Madonna Pica, ricchi commercianti. La sua nascita fu circondata da avvenimenti misteriosi: un mendicante, presentatosi a madonna Giovanna Pica, pochi giorni prima della nascita di Francesco, le disse: « Fra queste mura spunterà presto un sole… »; il giorno stesso della nascita, un altro pellegrino le disse: « Tutto andrà bene, purchè la madre sia condotta nella stalla », e così avvenne.

Francesco cresceva vivace, allegro, amante delle spensierate brigate, delle laute cene, dei suoni e dei canti. Siccome gli affari andavano bene, il padre lo avviò alla mercatura..

Una mattina, venne colpito da un brano del Vangelo, che diceva: “Non tenere né oro né argento né altra moneta; non borse, non sacchi, non due vesti, non scarpe, non bastone“. Uscì all’aperto e mise in pratica il consiglio evangelico. Si scalzò, s’infilò una tunica contadinesca, gettò la cintura di cuoio e al suo posto s’annodò sui fianchi una corda.

Da quel giorno l’eroismo di Francesco non ebbe più limiti: i poveri, i lebbrosi, gli ammalati di ogni specie furono la sua parte eletta. Fu trattato da pazzo, percosso, vilipeso, maledetto, ed egli ricambiava tutto con preghiere, carità, amore. Ai suoi seguaci che volle chiamare « Frati Minori » insegnava il lavoro, l’elemosina, la preghiera e la povertà più assoluta.

I tre voti francescani, obbedienza, povertà e castità, rendevano San Francesco e i suoi seguaci più presti e leggeri. Benedetto dal papa, estese ovunque ed a tutti la sua opera. Compose laudi in onore del suo Dio perchè esclamava: « L’amore non è amato, l’amore non è amato! ». Morì, benedicendo i suoi figliuoli e la sua cara città di Assisi, il 4 ottobre 1226.

Insieme a Santa Caterina da Siena è il grande protettore della nostra amata patria.

Liberamente tratto da Il Santo del Giorno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Statua San Francesco d’Assisi cm 130 in resina”