Statua Pietà in vetroresina bronzata cm 130

 4.000,00

Esaurito

Categoria:

Descrizione

Statua Pietà in vetroresina bronzata cm 130

La Statua Pietà in vetroresina bronzata cm 130 è una statua tipo Michelangelo che rappresenta la Madonna Addolorata che sorregge il corpo del Cristo morto.
È realizzata in vetroresina bronzata quindi ideale per esterno, in quanto resistente alle intemperie.

 

Specifiche tecniche:

Materiali: vetroresina
Altezza: cm 130
Larghezza: cm 160
Profondità: cm 90
Peso: kg 90

 

Statua Pietà in vetroresina bronzata cm 130

La pietà è un tema artistico biblico, che raffigura Maria che sorregge il corpo senza vita del figlio Gesù Cristo, dopo la sua passione e deposizione. L’iconografia ha origini tedesche che si riconoscono nel Vesperbild.

La pietà è anche uno dei sette dolori di Maria Addolorata (Mater dolorosa in latino).
Un soggetto simile, ma meno diffuso, è la lamentatio o compianto sul Cristo morto, in cui Maria è circondata da altri personaggi che piangono la morte di Gesù.
A pietà è stato un soggetto molto popolare nelle arti figurative, soprattutto nella pittura e nella scultura, in particolar modo durante il Rinascimento.

Nella Pietà di Michelangelo Gesù appare come un Dio, seminudo e con le fasce muscolari riprodotte perfettamente. Per rispetto, Maria non lo sostiene a contatto con la pelle, ma c’è un drappo di stoffa tra la sua mano destra e il costato di Gesù. L’altra mano è aperta come in un gesto di offerta, ad indicare come il figlio si sia sacrificato per il mondo.

La composizione è realistica e ricorda una piramide perfetta. Solo il panneggio dell’abito della Madonna sembra esagerato, quasi che la veste non sia della sua misura, ma il tutto è calcolato per non lasciare dello spazio vuoto sotto la figura di Gesù. In quello stesso drappeggio, rimane impigliato il braccio di Cristo. Questa posa del braccio che pende senza vita viene chiamata “braccio della morte”, o “braccio di Meleagro”, dal nome dell’eroe mitologico dell’Antica Grecia la cui morte venne ritratta su molti sarcofagi marmorei.

Liberamente tratto da “Wikipedia“ e “FrammentiRivista