Macrame’ JHS avorio cm 12

 24,00

4 disponibili

COD: PIZ600401FEL Categoria:

Descrizione

Macrame’ JHS avorio cm 12

Tramezzo in macramè, colore avorio è alto cm 12. In genere utilizzato per abbellire camici o cotte, può trovare applicazione anche nelle tovaglie d’altare o nelle varie tovaglie che servono ad addobbare le mensole o tavolini d’appoggio esistenti nelle chiese o anche nelle cappelle cimiteriali. Vi sono rappresentati fiori e foglie a contorno del “Cristogramma” IHS. Il Cristogramma è un modo antico di scrivere “Gesù Cristo” risalente al III secolo. I cristiani abbreviarono il nome di Gesù scrivendo solo le prime tre lettere in greco, ΙΗΣ(dal nome complet ΙΗΣΟΥΣ).

 

Specifiche tecniche

Materiali: macramè
Altezza: 12 cm

 

Macrame’ JHS avorio cm 12

I colori liturgici sono le varietà cromatiche utilizzate simbolicamente dalla Chiesa cattolica di rito latino. Il colore viene evidenziato dai paramenti liturgici indossati dai ministri che presiedono le celebrazioni liturgiche e talvolta anche da alcune suppellettili utilizzate in chiesa.

I colori principali sono quattro: bianco, verde, rosso e viola, a cui si aggiungono i due colori facoltativi rosa e nero. Ciascun colore indica visivamente il tempo liturgico in corso o la festa che si sta celebrando.

Il colore viola e’ definito anche Violaceo ed e’ il colore della penitenza e dell’attesa.

Se ne fa uso:

  • Nel tempo di Avvento.
  • In Quaresima, esclusa la IV domenica, detta Laetare, nella quale ove si usa il rosaceo.
  • Per la Commemorazione dei Defunti.
  • Nella celebrazione delle esequie.
  • Per la celebrazione del Sacramento della Penitenza
  • Anticamente (e raramente ancora oggi) si tendeva a differenziare il colore violaceo dell’Avvento, (tendente al blu) da quello quaresimale (tende al paonazzo) e’ il cosi detto MORELLO

Al contrario di tutti gli altri colori, rosaceo escluso, che possono essere sostituiti dal bianco per ragioni pratiche, a patto che non diventi consuetudine, il violaceo non può essere mai sostituito.

Liberamente tratto da “Cathopedia”