Lucerna aladin color avorio

 6,00

1 disponibili

COD: 559CAL Categoria:

Descrizione

Lucerna aladin color avorio

La lucerna aladin color avorio è una piccola lucerna color avorio a forma di lampada di Aladin.

 

Specifiche tecniche

Peso spedizione: 400 g
Materiali: ceramica
Altezza: 10 cm

 

Lucerna aladin color avorio

La lucerna è un utensile nel quale si brucia, per produrre la luce, olio o sego per mezzo di uno stoppino. L’invenzione della lucerna data da tempi remoti: una pietra in forma di coppa trovata nella grotta La Mouthe è stata infatti definita una lucerna. Accanto alla lucerna si mantenne anche la candela, non però in Grecia, ma in Italia, dove una estesa industria della cera favorì la sua fabbricazione e, per conseguenza, lo sviluppo dei suoi accessori, come i candelabri.

Le possibilità di impiego delle lucerne erano quasi illimitate. Oltre a servire per l’illuminazione della casa, del tempio e delle terme, esse soppiantano ben presto la fiaccola nel culto e le troviamo nel tempio come ex voto. Mentre il lavoro nelle saline preistoriche di Hallstatt è reso possibile con l’aiuto della scheggia di legno resinoso o della fiaccola, vediamo che nelle miniere etrusche si lavora già con la lucerna. Inoltre, la lucerna acquista una particolare importanza nei riti funebri: posta sulla tomba nei giorni della commemorazione del defunto o nella tomba stessa, come dono che accompagna il morto, la lucerna assume un carattere sia simbolico che di scongiuro contro il malanno. Infine, essa diviene l’immagine della luce divina e, con ciò simbolo di rinascita e resurrezione.

Nella primitiva Chiesa cristiana fu detto lucernare, il rito con il quale, iniziando le preghiere della sera, si salutava la luce del giorno calante e la luce della lampada che si accendeva. L’uso del lucernare andò scomparendo dalla fine del 4° sec.; in Occidente, resta nella liturgia ambrosiana.

Liberamente tratto da EnciclopediaTreccani