Ex voto bambino in metallo cm 16

 24,00

1 disponibili

COD: 18014METEFFEERRE Categorie: , ,

Descrizione

Ex voto bambino in metallo cm 16

L’ex voto bambino in metallo cm 16 è una placca di metallo a forma di bambino con il foro superiore dove inserire un nastro.

Specifiche tecniche

Peso: 10 g
Materiali: metallo
Dimensioni: 16×5 cm

Ex voto bambino in metallo cm 16

Ex voto è una locuzione latina derivata dall’ellissi di ex voto suscepto, “secondo la promessa fatta“, e indica una formula apposta su oggetti offerti nei santuari per ringraziare il destinatario del dono (Dio, la Madonna, un santo) di aver esaudito una preghiera. L’estensione del significato ha portato a designare con la stessa locuzione l’oggetto stesso dell’offerta, applicandola anche alle offerte votive del mondo antico. Un gran numero di ex voto è connesso alla sfera della salute e quindi all’ambito corporeo; fra le varie tipologie di oggetti votivi prevalgono gli ex voto anatomici, che rappresentano nella grande maggioranza l’organo malato, gli oggetti-segno della malattia; per es., strumenti medici, attrezzi ortopedici ecc., e le tavolette dipinte, in cui è raffigurato l’evento a cui si riferisce la grazia ricevuta.

Gli ex voto mostrano in genere un mondo caratterizzato dalla sofferenza e dal dolore. Nel caso degli ex voto ‘medici’ – quelli offerti in occasione di una malattia – bisogna mettere in evidenza il fatto che per il ‘vovente’ non è importante tanto mostrare la malattia. Piu che altro è importante manifestare la sofferenza provocata dalla malattia e come questa sia concepita soggettivamente dal paziente. Per il mondo antico, si possono citare, tra i tanti, i casi delle statuette presenti in due consistenti depositi sardi di ambito punico. Un esempio sono quelli di Neapolis e di Bitia. In questi le braccia sono poste in modo che le mani siano sulla testa, o su una spalla, o sul petto, o sui genitali ecc. Infatti, si indica non la malattia, ma la sua origina, e questa caratteristica è significativa, poiché pare riferirsi non a una concettualizzazione della malattia in sé, bensì al disagio che il vovente ha voluto esprimere.

Liberamente tratto da EnciclopediaTreccani

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Ex voto bambino in metallo cm 16”