Ambone con colonna quadra in noce

 460,00

Esaurito

COD: LC307NOCEBRA Categoria:

Descrizione

Ambone con colonna quadra in noce

L’ambone con colonna quadra in noce è un ambone realizzato in legno, con una colonna quadrata.

 

Specifiche tecniche

Peso:
Materiali: legno
Altezza:

 

Ambone con colonna quadra in noce

L’ambone è una tribuna in marmo, pietra o legno, chiusa da tre lati da un parapetto, aperto su una scala nel quarto lato. Nelle chiese paleocristiane e romaniche si avevano due amboni ai lati dell’altare per la lettura; in quello di destra, generalmente più piccolo, dell’Epistola, in quello di sinistra, del Vangelo.L’ambone della Basilica di Sant’Ambrogio a Milano.

Si differenzia dal pulpito, presente nelle chiese a partire dal XIV secolo circa: il pulpito era più alto e soprattutto, essendo destinato solo alla predicazione (che a partire dal Medioevo[senza fonte] non era più considerata un momento organico della celebrazione liturgica, bensì un momento di istruzione del popolo), non si trovava nel presbiterio, bensì nella navata o all’esterno della chiesa, come nel duomo di Prato.

Il termine ambone viene dal greco ambon, che indica ogni superficie convessa, panciuta: di fatto, molti amboni presentano una convessità in corrispondenza del leggio. Sinonimo di ambone è pergamo (dal greco pergamon, “luogo elevato”) termine talora utilizzato per indicare il diverso pulpito. Nel rito bizantino,  viene chiamato ambone l’ampio gradino antistante l’iconostasi. Da questo il diacono canta il brano evangelico, anche se non esiste un vero e proprio leggio.

Per leggìo si intende un cavalletto di varia forma, grandezza e fattura, realizzato appositamente per sorreggere, grazie ad un piano inclinato fissato all’estremità superiore, dei fogli di carta (comunemente un libro o degli spartiti musicali) per facilitarne al lettore, in piedi o seduto, la lettura senza doverli tenere in mano.

Tratto liberamente da Wikipedia

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Ambone con colonna quadra in noce”