Acquasantiera con angelo bianca

 10,50

2 disponibili

COD: B311ETR Categoria:

Descrizione

Acquasantiera con angelo bianca

L’acquasantiera con angelo bianca è una piccola acquasantiera bianca, dove si trova la rappresentazione del dolce volto di un piccolo angioletto bianco. L’acqua santiera è realizzata completamente di bianco.

 

Specifiche tecniche
Peso: 270 g
Materiali: porcellana

 

Acquasantiera con angelo bianca

L’acquasantiera è un recipiente che contiene l’acqua benedetta, acqua che viene utilizzata per abluzioni nella liturgia cristiana, da non confondere con il Fonte Battesimale. Comunemente è acqua benedetta ed esorcizzata, con infusione di sale, al quale è attribuito tradizionalmente il potere di allontanare i demoni. L’acquasantiera è di solito al’ ingresso della chiesa. Il suo uso si diffuse dal X sec., in relazione con la consuetudine dell’aspersione domenicale, ossia con la possibilità di segnarsi la fronte con l’acqua benedetta per chi non aveva potuto assistere alla cerimonia. Non può precisarsi da quando l’acquasantiera abbia collocazione stabile, come piccola vasca sporgente dalla parete o da un pilastro, o a sé stante, come conca sorretta da una base o piedistallo.

Da forme inizialmente semplici ha acquisito ricchezza e monumentalità soprattutto con il Rinascimento e il Barocco, sia nella forma della vasca (modanata, a valva di conchiglia, con una figura sorgente al centro) sia nella base, di elegante disegno o figurata. Nel tempo si realizzano anche acquasantiere mobili, realizzate in metallo come ad esempio argento, avorio, rame; un tipo particolare di queste è costituito da un secchiello metallico, usato per benedire cose e persone fuori dalla chiesa. In alcune regioni d’oltralpe sono poste, secondo un antico uso, ai piedi delle tombe.

Liberamente tratto da Treccani